Comunicati

Presupposti per reintrodurre gli Incentivi alla Geotermia nel Fer1

Pubblicato: 06/12/2018 || By RedazioneWeb  || 

Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) e il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare hanno deciso di eliminare gli incentivi alla geotermia nel nuovo schema di decreto legislativo “FER 1” predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico. Ora che il decreto si avvia a passare l’esame della Conferenza Unificata Stato-Regioni, UGI richiama l' attenzione sui potenziali effetti negativi che l’esclusione dagli incentivi alla geotermia potrebbe comportare sia per gli investimenti che in termini occupazionali. La decisione del Ministero non tiene conto della realtà storica ed economica del settore geotermico in Italia, parte integrante del sistema elettrico nazionale da più di cent’anni, in grado di assicurare una fonte energetica locale, rinnovabile e altamente competitiva.

Secondo l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente in merito alle previsioni del FER1, lo schema degli incentivi dovrebbe necessariamente “tener conto del “miglior mix di fonti rinnovabili in ciascuna area del Paese in relazione al profilo e alla distribuzione dei carichi, alla disponibilità delle fonti rinnovabili”. Una posizione che, a nostro giudizio, mette ancor più in evidenza la necessità di non escludere la geotermia degli incentivi, al fine di raggiungere gli obbiettivi previsti di “massimizzare la penetrazione della generazione da fonti rinnovabili minimizzando al contempo i costi sistemici". Leggi la nostra proposta qui